L’estate è ormai arrivata da un po’ di tempo e ciò ha determinato un aumento del tempo trascorso al mare oppure in piscina.

Non tutti però hanno la possibilità di avere il mare sempre a portata di mano, e per questo prediligono la piscina.

La maggior parte delle piscine contengono acqua disinfettata con il cloro, e forse ancora in molti sono coloro che ignorano che sia possibile riempirla con acqua salata a richiamare così il dolce profumo del sale sulla pelle.

In questo articolo vedremo quali sono tutti i vantaggi del disporre di una piscina colma di acqua salata, disponibili anche sul famoso portale piscinelaghetto e parleremo inoltre di come trasformare una piscina normale in una piscina ad acqua salata.

I vantaggi di una piscina ad acqua salata

piscina acqua salata

La piscina ad acqua salata rappresenta un’ottima soluzione di disinfezione dell’acqua, ovvero una valida alternativa ai più consueti prodotti a base di cloro.

In questo modo si potrebbe avvertire qualche similarità con l’acqua del mare, ma bisogna sapere però che la concentrazione di sale nell’acqua non è la medesima.

Per quanto concerne la piscina con acqua salata, essa contiene circa cinque grammi di sale per litro di acqua, mentre invece il mare ne contiene ben trenta in più ovvero trentacinque grammi per litro di acqua.

Inoltre, tutti sanno che il cloro è un elemento chimico fondamentale al fine di garantire l’igiene e la pulizia di una piscina, interrata o fuori terra, ma si può ottenere il medesimo risultato attuando un processo chiamato elettrolisi del sale.

Esso non è altro che un processo chimico attraverso cui il sale, se sciolto in acqua, si scompone nelle due molecole di Sodio e Cloro da cui è composto.

Trasformare una piscina normale in una piscina con acqua salata è possibile grazie all’installazione di un clorinatore a sale, ovvero una macchina volta alla trasformazione del sale in cloro, dando così inizio al processo di elettrolisi del sale.

Occorre solamente versare all’interno della vasca il sale granulare, dopo aver installato quest’importante apparecchio.

Il processo dell’elettrolisi salina garantirà una disinfezione costante, mentre la sonda per il Ph rileva il valore di quest’ultimo.

Per quanto concerne i vantaggi di una piscina con acqua salata, bisogna affermare come queste ultime siano considerate più naturali, in quanto limitano l’impiego di prodotti chimici.

La produzione del cloro è continua, così come il dosaggio è automatico.

La minore concentrazione di cloro nell’acqua consente la riduzione dei danni per la salute, per la vista e per la pelle specialmente in soggetti allergici, nei bambini e negli anziani.

Il risparmio è notevole, poiché viene utilizzato del sale stabilizzato in pastiglie.

Una normale condizione dell’acqua, ed un corretto utilizzo, consentono ad un generatore di cloro una durata massima di circa 5 anni.

La manutenzione di una piscina di una piscina salata è più semplice di una ad acqua dolce, poichè effettuando la clorazione con il sale, non vi è quasi più il bisogno di ricorrere a prodotti chimici quali il cloro. Si dovranno utilizzare solo se la piscina è utilizzata da un gran numero di persone o dopo un lungo periodo di inutilizzo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi