Quando si parla di insonnia si fa riferimento ad una molteplicità di disturbi quali la difficoltà ad addormentarsi o l’incapacità di dormire a lungo e bene.

Sappiamo tutti che dormire è molto importante e che arreca benefici a tutto il corpo umano e in particolare al cervello, tuttavia sono tantissime le persone che soffrono di insonnia e che lottano ogni notte con questo fastidioso problema.

E’ bene sottolineare come l’insonnia non va sottovalutata perché è spesso un campanello d’allarme che anticipa problemi più gravi come la depressione e può essere determinata da una serie di fattori quali lo stress, l’ansia ma anche da uno stile di vita sregolato e fatto di eccessi.

Gli effetti che simili disturbi del sonno comportano possono variamente atteggiarsi: da un senso di stanchezza, deconcentrazione e nervosismo si passa ad una maggiore probabilità di contrarre patologie cardiache o anche disturbi quali l’obesità.

usare la valeriana contro insonnia

Alcuni rimedi naturali infallibili contro l’insonnia

 

Per questi motivi l’insonnia non è da sottovalutare, ma anzi deve essere trattata come tutte le altre malattie tramite l’intervento di un medico e avvalendosi di alcuni rimedi naturali.

  • Un rimedio utile prima di andare a dormire è quello di bere un infuso a base di camomilla, melissa, valeriana o passiflora tutte erbe con proprietà leggermente ansiolitiche e sedative.
  • Un secondo espediente è quello di non utilizzare eccessivamente apparecchi tecnologici come la televisione o il computer, cercando invece di rilassarsi leggendo, ascoltando musica o praticando yoga prima di andare a dormire.
  • Può arrecare benefici anche l’assunzione di melatonina, si tratta di una sostanza che il nostro organismo produce naturalmente e che incide sui momenti di veglia e sonno, ma che può essere integrata anche tramite sciroppi, tisane o integratori.
  • Un’alimentazione sana priva di grassi, di caffeina o di alcool è fondamentale per contrastare l’insonnia, prediligendo piuttosto cibi ricchi di magnesio come ad esempio l’avena, i semi di zucca o le mandorle. Il magnesio infatti ha un effetto tranquillante e favorisce il sonno.
  • Infine un’ultima soluzione è quella di utilizzare le essenze di valeriana o di sandalo in un bagno caldo, o vaporizzate nell’ambiente o ancora per massaggiare le tempie. I loro profumi hanno infatti un effetto rilassante e conciliano il sonno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi