L’Albania è una destinazione unica perché non molte persone riconoscono il paese e tutta la sua bellezza. Questa località mediterranea è infatti selvaggia, affascinante e quindi tutta da scoprire. Visitare l’Albania significa dunque vivere l’Europa in modo diverso dai tradizionali canoni e all’insegna di un’avventura indimenticabile.

Quando visitare l’Albania?

Il periodo migliore per visitare l’Albania è tra i mesi di aprile -giugno e settembre-ottobre, quando cioè il tempo è ideale per una vacanza al mare oppure in montagna. Il bimestre di luglio e agosto è invece l’alta stagione anche se il caldo costiero è piuttosto torrido, quindi limitante per esplorare l’intero paese in modo confortevole. I mesi che vanno da novembre a marzo sono invece tipicamente invernali e in Albania rappresentano il periodo di bassa stagione. Oggi il paese è diventato una meta turistica emergente dopo anni di anonimato dovuto a fatti storici che non vale nemmeno la pena citare. Premesso ciò, parlare con qualcuno che è stato di recente in Albania, significa apprendere che il paese è tutto da scoprire ed offre tante meraviglie. La sua splendida architettura ottomana, le spiagge mediterranee incomparabilmente belle e le alte vette sono soltanto alcuni esempi di un luogo esotico affascinante, economico, tranquillo e perfetto per coloro che vogliono esplorare grandi spazi aperti in qualsiasi periodo dell’anno in base alle loro preferenze.

Le migliori mete da esplorare in Albania

Un tour alla scoperta dell’Albania si può pianificare iniziando da Kruje e terminandolo a Tirana. Questa programmazione consente infatti di intraprendere un viaggio nei Balcani sconosciuti e incontrare siti culturali, religiosi e storici nel giro di due settimane. Nello specifico si può visitare il Parco Nazionale della valle del Valbona, il lago di Ocrida, Tirana e altre 5 destinazioni in Kosovo e sconfinare fino in Macedonia. Tutto ciò consente di scoprire la storia e l’incredibile scenario dell’Albania, attraverso regioni fuori dai sentieri battuti e che la maggior parte dei viaggiatori conosce poco. Da non perdere sono l’architettura e le culture contrastanti di Tirana, Skopje, Pristina e del suddetto parco del Valbona. Passeggiando infatti attraverso quest’ultimo circondato dalle cime frastagliate del Lago di Ocrida si possono ammirare scenari unici nel loro genere, e la montagna circostante vanta molti monumenti tra cui il Santo Monastero di Naum un altro sito da non perdere in un tour alla scoperta della terra d’Albania. A margine è altresì importante sottolineare che il suddetto parco è il luogo ideale per fare del trekking, e vistare le popolazioni locali che hanno tanto da offrire come cordialità e buon cibo a prezzi davvero irrisori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi